III Edizione del Nuovo Messale Romano. Variazioni risposte del popolo

La III edizione del Messale è stata approvata secondo le delibere dell’Episcopato e ha ricevuto l’approvazione da Papa Francesco il...
CONTINUA A LEGGERE
III Edizione del Nuovo Messale Romano. Variazioni risposte del popolo

Il vescovo di Butembo-Beni, denuncia i massacri di Beni, nel nord Kivu

Il vescovo di Butembo-Beni, monsignor Sikuli Paluku Melchisedech, in un videomessaggio, denuncia i massacri di Beni e dintorni, nel nord...
CONTINUA A LEGGERE
Il vescovo di Butembo-Beni, denuncia i massacri di Beni, nel nord Kivu

La Pira un invito al dialogo per una politica più fraterna a servizio degli ultimi

Dalla Diocesi di Noto Nel 43° anniversario della morte del Venerabile Giorgio La Pira, “sindaco santo” di Firenze (5 novembre...
CONTINUA A LEGGERE
La Pira un invito al dialogo per una politica più fraterna a servizio degli ultimi

“Volete una parrocchia perfetta? Niente chiacchiere!”

(Papa Francesco)

CHIESA MADRE S. Nicolò 1693-1741

Nel sito dell’antica Abola, posto sui monti Iblei, la Chiesa Madre, documentata in Vaticano dal 1308 con il titolo di S. Nicolò, fu distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693. Per la ricostruzione dell’abitato, in prossimità della costa e nel feudo Mutubè, Giovanna e Nicolò Pignatelli Aragona Cortés, marchesi di Avola dimoranti a Madrid, inviarono da Palermo l’architetto gesuita Angelo Italia (Licata 1628-Palermo 1700). Questi, il 16 marzo 1693, iniziò a tracciare il perimetro esagonale della nuova Avola e i due assi viari principali: l’incrocio perpendicolare del cardo (Corso Garibaldi) con il decumano (Corso Vittorio Emanuele) determinò, proponendo anche il simbolo del cristianesimo, il centro del piano urbano.

Prossimi Eventi

Raccomandazioni ai fedeli per tornare a Messa in sicurezza

Ricordiamo ai fedeli della Chiesa Madre di Avola che la capienza massima dei posti consentiti sono 127.  Si ricorda ai fedeli le seguenti disposizioni da osservare: a) indossare la mascherina che copra naso e bocca, da togliere solo al momento della Comunione; b) non è consentito accedere al luogo della Celebrazione in caso di sintomi…

Ulteriori informazioni »
Chiesa Madre Avola, Corso Garibaldi, 44
Avola, SR 96012 Italia
+ Google Maps

Veglia Diocesana d’Avvento dei giovani su Canale 74 o in streaming

Ritorna ogni anno, puntuale come sempre, l’appuntamento curato dal servizio di Pastorale Giovanile della diocesi di Noto, in apertura del Tempo di Avvento, in preparazione al Natale. Pur nelle limitazioni dovute alla pandemia, i giovani della Chiesa netina, guidati dal Vescovo Antonio, si ritroveranno - attraverso i mezzi di comunicazione - per celebrare i “Primi…

Ulteriori informazioni »
Diocesi di Noto, Via Mons. Blandini, 6
Noto, 96017 Italia
+ Google Maps

Festeggiamenti in onore dell’Immacolata Concezione

In questi giorni di preparazione alla festa dell’Immacolata Concezione vogliamo riflettere sull'ultima  Enciclica di Papa Francesco: “Fratelli Tutti”, che ci invita alla fraternità universale per superare la cultura dell’indifferenza e dello “scarto”. Icona dell’Enciclica è la parabola evangelica del Buon Samaritano (Lc.10,25-37) che, come faro, vuole guidare la direzione dei nostri passi soprattutto in questi…

Ulteriori informazioni »
Chiesa Madre Avola, Corso Garibaldi, 44
Avola, SR 96012 Italia
+ Google Maps

Archivio Notizie

Al via le iscrizioni alla catechesi 2020-21. Ripartiamo insieme responsabilmente con “calma sapiente”

In vista della ripartenza delle attività catechistiche la Parrocchia Chiesa Madre di Avola si impegna a proporre, il progetto pastorale nazionale, dal titolo “Ripartiamo insieme”, assumendo per quanto possibile lo stile pastorale della “calma sapiente”, del rispetto delle…

Don Sultana presiede l’Eucaristia all’altare di San Michele Arcangelo nella festa degli Arcangeli

Il 29 settembre, festa dei Santi Arcangeli Michele, Raffaele e Gabriele, la comunità Chiesa Madre si è riunita per la prima volta all’altare dedicato a San Michele per la santa Messa, presieduta dal parroco Don Rosario Sultana e partecipata da numero…

Appello del Vescovo di Noto: la Sicilia resti faro di civiltà, no a provvedimenti contro i migranti

“Le prove possono indurire o temprare”, scriveva in tempi difficili Etty Hillesum. Vale per l’esperienza del Covid e del dopo-Covid, di questo tempo ambivalente: al rigore con cui abbiamo arginato il pericolo, è subentrata tanta incertezza e oscillaz…

Condividi: