“Volete una parrocchia perfetta? Niente chiacchiere!”

(Papa Francesco)

CHIESA MADRE S. Nicolò 1693-1741

Nel sito dell’antica Abola, posto sui monti Iblei, la Chiesa Madre, documentata in Vaticano dal 1308 con il titolo di S. Nicolò, fu distrutta dal terremoto dell’11 gennaio 1693. Per la ricostruzione dell’abitato, in prossimità della costa e nel feudo Mutubè, Giovanna e Nicolò Pignatelli Aragona Cortés, marchesi di Avola dimoranti a Madrid, inviarono da Palermo l’architetto gesuita Angelo Italia (Licata 1628-Palermo 1700). Questi, il 16 marzo 1693, iniziò a tracciare il perimetro esagonale della nuova Avola e i due assi viari principali: l’incrocio perpendicolare del cardo (Corso Garibaldi) con il decumano (Corso Vittorio Emanuele) determinò, proponendo anche il simbolo del cristianesimo, il centro del piano urbano.

Prossimi Eventi

VENERDI’ DI QUARESIMA

Carissimi, ci prepariamo a vivere il Mistero di passione, morte e risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo con la Quaresima tempo di relazione nuova. I quaranta giorni che precedono il Triduo pasquale costituiscono un tempo da vivere in stretta"relazione" alla Pasqua. La caratteristica di questo periodo è il tema della "conversione", a cui siamo invitati…

Ulteriori informazioni »
Chiesa Madre Avola, Corso Garibaldi, 44
Avola, SR 96012 Italia
+ Google Maps

Archivio Notizie

Un Natale "altro". Messaggio del Vescovo alla Diocesi di Noto

Il Vescovo di Noto anche quest’anno scrive un messaggio alla Chiesa locale per il Natale 2019, ed esordisce così: quanti – uomini e donne di buona volontà, vivete nel nostro territorio e guardate con speranza alla bellezza…

Condividi:

Conclusa ad Avola la solennità di Maria Immacolata

di Enrica Munafò

Domenica giorno 8 dicembre 2019 si è conclusa la solennità dell’Immacolata Concezione con una Concelebrazione Eucaristica di quasi tutti i sacerdoti dell…

Condividi:

Diario di bordo di un Pellegrinaggio in Terra Santa e Giordania

Diario di bordo del pellegrinaggio in Terra Santa dal 20 al 28 novembre 2019 organizzato dalla Chiesa Madre di Avola

E già da qualche gi…

Condividi:
Condividi: